Romanzi d'Africa e del deserto

Tutto Salgari #14. Un'antologia di sei classiche avventure salgariane:

Il re della montagna
Il treno volante (La montagna d'oro)
I predoni del Sahara
Sull’Atlante
I briganti del Riff
I predoni del gran deserto

Fatti e pareri

Pur non costituendo un vero e proprio "ciclo", i cosiddetti "romanzi d'Africa" vengono comunque considerati un gruppo di fondamentale importanza, e per qualità e per quantità, della produzione narrativa di Emilio Salgari. ~ Armando Bisanti

Il re della montagna: Emilio Salgari descrive la Persia co' suoi costumi grandiosi e fantastici, co' suoi drammi politici e passionali, mettendo nel racconto un'abbondanza di colorito ed una vivacità di dialoghi e di situazioni da superare quanto ha detto la stessa immaginosa letterature orientale. ~ Il Novelliere, 1895

La montagna d'oro: Un tipico "romanzo d'Africa", caratterizzato dal ben noto tema del viaggio in terre remote, sconosciute ed inospitali alla ricerca affannosa ma entusiasmante di qualcuno o di qualcosa. ~ Armando Bisanti

I predoni del Sahara: Salgari semplicemente è l'Avventura. ~ Sfrisolo, Anobi

Sull'Atlante: In questo lavoro si succedono scene grandiose, fughe, drammi d'amore, grandi caccie sull'Atlante e nel immenso deserto, fra i ferocissimi ed indomabili Tuareg ed i furbissimi Tibbu, i famosi corridori delle sabbie ardenti. Un soldato della legione straniera, condannato ingiustamente dal Consiglio di Guerra d'Algeri, ne è l'eroe e la penna di Salgari vi farà assistere a scene emozionanti. ~ Rivista letteraria Treves, 1907

Romanzi d'Africa e del deserto

Un'antologia di sei classiche avventure salgariane:

Il re della montagna
Persia. Nadir giovane e valoroso Re della Montagna vive nel suo castello sul monte Demavend a nord di Teheran. Quando scopre la verità del suo passato: che i suoi genitori sono stati uccisi, traditi da un parente e che da fanciullo e stato nascosto sulla montagna, decide di lasciare il suo alto rifugio per recarsi a Teheran, dove lo aspetta la vendetta e... l'amore.

 

Il treno volante (La montagna d'oro)
Zanzibar. L’aeronauta tedesco Ottone Steker e il greco Matteo Kopeki, grazie all’apporto del Germania, favoloso dirigibile volante si avventurano nel cuore dell’Africa Nera alla ricerca della leggendaria “Montagna d’oro” nei cui misteriosi anfratti si celano favolosi tesori accumulati da tempo immemorabile.

 

I predoni del Sahara
Per i legionari colpevoli di reati, la punizione è la prigionia nel bled. Un luogo orribile da dove riusciranno a fuggire i due protagonisti, l'ungherese Michele Cernazè ex-magnate ungherese e i suoi compagni Enrico il toscano e il sergente Ribot. Sulle loro tracce un carceriere senza scrupoli e assetato di vendetta.

 

Sull’Atlante
Per i legionari colpevoli di reati, la punizione è la prigionia nel bled. Un luogo orribile da dove riusciranno a fuggire i due protagonisti, l'ungherese Michele Cernazè ex-magnate ungherese e i suoi compagni Enrico il toscano e il sergente Ribot. Sulle loro tracce un carceriere senza scrupoli e assetato di vendetta.

 

I briganti del Riff
Zamora, una giovane zingara, vuole ritrovare il totem del capo supremo delle tribù gitane nascosto sulle cime delle montagne marocchine. Saranno con lei nell'avventura gli amici Carminillo e Pedroa attratti dall'avventura e dalla sua bellezza,e Janko anch'esso segretamente innamorato della giovane. Però fra i tre si nasconde un traditore...p>

 

I predoni del gran deserto
William Fromster di New York in balia della tempesta a bordo del suo pallone aerostatico, finisce con l’atterrare in un’oasi in mezzo al Sahara. Lì, l’americano fa la conoscenza di uno scienziato scozzese, John Weddel, ed i temibili predoni tuareg. Il capo dei predoni, desideroso d’imparentarsi con William che ritiene un prodigioso “figlio del sole”, offre sua figlia Afza in sposa. L'americano, però, e un po riluttante...